Tag: arredamento

Come il soggiorno è cambiato dagli anni 60 a oggi

Come il soggiorno è cambiato dagli anni 60 a oggi

Il soggiorno, insieme alla cucina, è l’anima della casa. Amato, almeno quanto la cucina (quando c’è), è lo spazio abitativo dove ci si può rilassare, dopo le fatiche della giornata. E’ anche la stanza  in cui si ricevono gli ospiti e, negli ultimi mesi, dove hai lavorato o hai partecipato a “happy hour” virtuali con gli amici.

Tappeto Ibiza

Parte integrante della casa, il soggiorno è cambiato notevolmente nel corso degli anni. Sempre e comunque la prima stanza dove si manifestano i nuovi trend per l’arredamento. Tantissime idee e mode che abbiamo visto entrare e uscire dai nostri soggiorni durante gli anni.

Guardiamo indietro, agli anni passati, per ricordarci come eravamo e magari capire cosa ci aspetterà nei prossimi.

Gli anni 60, con i Beatles e i Rolling Stones è stata la decade che ha definito la storia della cultura pop. Negli anni 60 la funzione principale del soggiorno era riunire le persone. Il televisore era importantissimo, un elemento dell’arredo da mostrare ad amici e parenti. A differenza di oggi che, pur rimanendo importante, si cerca di mimetizzarlo.

tappeto shaggy a pelo alto
Tappeto Shaggy AY tortora

I colori naturali e tutto ciò che rappresenta la terra è protagonista degli anni 70. Nel soggiorno troviamo tonalità e materiali che richiamano la natura. I tappeti shaggy, ad esempio, che ricordano il manto erboso. Il colore preferito è il verde, abbinato spesso al marrone, al giallo ocra e al color ruggine.

Gli anni 80 sono stati gli anni dell’opulenza. I più importanti stilisti e designer sono entrati nelle nostre case proprio durante quel periodo. Negli anni 80, il trend si sposta dagli elementi naturali degli anni 70 a materiali più moderni e lussuosi. Anche il televisore, lasciato in disparte nel decennio precedente, viene ora ostentato come modello di ultima tecnologia. I disegni e i colori sono sfacciatamente sgargianti: la decade più colorata di sempre.

Tappeto Intarsio 1310-BLU

I colori vibranti degli anni 80 si attenuano durante il decennio successivo e si inizia a parlare di minimalismo nel design e nell’arredamento d’interni degli anni 90. Il soggiorno si trasforma in living a tutti gli effetti ed è ora realmente il fulcro delle attività della casa. La famiglia si riunisce nel “nuovo” soggiorno per rilassarsi, guardare la TV, cucinare e consumare i pasti. Uno spazio senza più confini.

Tappeto classico Rubine 315 rosso

Anni 2000: Inizia l’era digitale. Si immaginano i primi arredi futuristici per il proprio soggiorno. Dopo il minimalismo degli anni 90 tornano elementi più audaci e brillanti, pezzi di antichità accostati ad arredi moderni. Passato, presente e futuro che si uniscono in una stanza

2010: Gli spazi abitati continuano a rimpicciolirsi. L’obiettivo di questa nuova decade è sfruttare al massimo gli spazi. Ordine e pulizia divengono quindi indispensabili. Gli arredi divengono funzionali anche come contenitori di oggetti. Equilibrio è la parola chiave per l’arredamento

Anni 2020 come sarà?

I primi mesi del 2020 ci hanno già indicato la via da seguire. Il soggiorno avrà una doppia funzione. Durante il giorno come luogo di lavoro e di studio e durante le ora serali luogo di relax e svago per tutta la famiglia. Servono quindi elementi d’arredo, come i tappeti, per dividere le varie zone a secondo della funzione.

Salone del Mobile 2019: creatività e innovazione

Salone del Mobile 2019: creatività e innovazione

Si è appena concluso l’appuntamento più atteso dell’anno, per quel che riguarda  il settore arredamento e design: il Salone del Mobile.

Dal 9 al 12 aprile a FieraMilano Rho si è tenuto il Salone, con un fitto calendario di appuntamenti, tra eventi e iniziative Fuorisalone. Tutti i riflettori sono stati puntati sulla capacità creativa, sul design, che deve essere bello e utile per provvedere al benessere della persona. Capacità creativa e ingegno per rendere al tempo stesso omaggio a Leonardo Da Vinci, nel cinquecentenario della sua morte, e alla base industriale italiana che lavora per offrire al mondo l’eccellenza.

Leggi tutto Leggi tutto

Ispirazioni dal mondo per arredare: stile indiano per la casa

Ispirazioni dal mondo per arredare: stile indiano per la casa

Tessuti sontuosi e disegni decorativi singolari: ecco lo stile indiano, ricco ed elegante. E’ uno stile d’arredamento molto versatile. I tessuti dai colori sgargianti e i decori raffinati possono valorizzare qualsiasi stanza della casa.

L’India è profondamente legata alla spiritualità e alla religione e  il  riflesso di ciò si nota soprattutto nel design.

Arredare stile indiano tappeti

L’arredamento indiano è sempre carico di significati

Se si decide di arredare la casa in stile indiano ricordatevi che non esiste il minimalismo, anzi è esattamente l’opposto. Evitate, però, di essere troppo caotici. Per cominciare potete scegliete una serie di elementi decorativi simbolici, che abbiano cioè un significato da trasmettere Alle pareti appendete quadri con immagini sacre, animali, fiori. Scegliete tonalità calde e speziate, come il rosso, il giallo ocra, l’arancione.

Colori evocativi

I colori sono il primo e più importante elemento simbolico del design indiano.  L’arredamento  è sempre vivace, brillante e pieno di energia. Il rosso, simbolo della dea Durga,  rappresenta la purezza. Infatti compare spesso e in abbondanza nei matrimoni e nelle cerimonie. Il blu rappresenta Lord Krishna, il dio della compassione, dell’amore e della tenerezza. Il verde è legato alla stagione del raccolto ed evoca sentimenti legati ai nuovi inizi.  Il giallo rappresenta la santità. Per prendere ispirazione potete partire dalle spezie indiane da cui nascono  i colori principali: chili, cannella, cumino, zenzero e pepe.

cucina stuoia stile indiano

Principali motivi decorativi

Così come i colori, anche i disegni sono importantissimi nell’arredamento in stile indiano.

Leggi tutto Leggi tutto

Salone del Mobile 2018: lavori in corso

Salone del Mobile 2018: lavori in corso

Creatività e  business sono le parole chiave della manifestazione annuale, irrinunciabile per gli addetti al settore arredamento e design. Più di 2000 espositori tra italiani e stranieri per il Salone del Mobile 2018 che si terrà a Milano dal 17 al 22 aprile prossimi. Molte le novità e gli appuntamenti per confermare il Salone leader internazionale del proprio settore.

Salone del Mobile 2018

Come spiega il nuovo presidente del Salone del Mobile, Claudio Luti: “Il design è emozione. Milano è il cuore pulsante da cui scaturisce. Lo strumento che mette in connessione questi due elementi è il Salone del Mobile, che ad ogni edizione crea nuovi contesti  e ospita nuove creatività”. Non solo ed esclusivamente creatività ma anche (soprattutto) business: la forza del Salone è proprio coniugare questi due aspetti.

Anche quest’anno andrà in scena il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo con gli espositori suddivisi a seconda delle tipologia stilistiche dell’arredare: Classico, Tradizione nel Futuro, Design e xLux. Accanto alla manifestazione principale ci saranno le biennali: Eurocucina e il Salone Internazionale del Bagno.

Salone del Mobile 2018

Tendenze e ispirazioni per la Cucina

Le anticipazioni ci raccontano una cucina che si conferma luogo centrale della casa e torna ad essere il vero focolaio domestico. In linea con l’evoluzione dei tempi, la cucina diventa  interconnessa e multifunzionale. Un’importante caratteristica  della cucina di oggi è sicuramente la facilità d’uso di tutte le varie componenti, l’innovazione tecnologica degli arredi e degli elettrodomestici. Tutto questo andrà a definire la cucina come luogo della convivialità dove poter lavorare e interagire con il mondo esterno in qualsiasi momento della giornata.

Eurocucina Salone del Mobile

Leggi tutto Leggi tutto

Fiera di High Point: ispirazioni dal mondo

Fiera di High Point: ispirazioni dal mondo

La fiera di High Point (North Carolina USA) è la più grande esposizione al mondo di arredamento e complementi d’arredo per la casa. Sono presenti più di duemila espositori e almeno 75,000 visitatori ogni anno . Questa fiera è fonte di energia ed ispirazione  per compratori, designer, venditori ed esperti del settore.

fiera di High Point

Si svolge due volte all’ anno (aprile e ottobre) e presenta in anteprima tutti i trend del settore arredamento per le successive stagioni. Idee nuove, innovative e originali che creano i nuovi stili, sono messe in evidenza proprio durante la fiera di High Point. L’appuntamento di ottobre è appena terminato e si sono delineati i trend dei prossimi mesi. Questa fiera dà l’opportunità di vedere in anticipo quelli che saranno i trend del 2018.

Fiera di High Point trend 2017

Rosso e Blue

Bianco e nero sono accompagnati da accenti di colore. Il rosso è presente  nella varie sfumature dalle tonalità rosate fino al brillante fucsia. E’ impossibile non notare le diverse varianti di blue che dominano tutta la fiera di High Point: dal color pervinca al blue ardesia fino al navy.

Design: nuovi stili

Le nuove tendenze stanno muovendo verso la morbidezza delle forme. Per quanto riguarda lo stile predominante, sicuramente il bohemien continua ad essere uno dei più gettonati alla fiera di High Point. Piace soprattutto perché utilizza tanto colore e varie tipologie di texture con disegni e motivi diversi accostati tra loro. La  contaminazione tra diversi pattern fa pensare che i designer non hanno paura di mischiare colori e disegni. Tutto queste crea case di forte personalità

Leggi tutto Leggi tutto

Salone del mobile 2017

Salone del mobile 2017

La 56esima  edizione del Salone del Mobile di Milano (dal 4 al 9 aprile) si appena conclusa con 343.602 presenze registrate e un incremento del 10% rispetto all’edizione del 2015. Il Salone rappresenta, da sempre, il punto d’incontro internazionale tra l’eccellenza del design e dell’arredo contemporaneo e gli addetti al settore.

Salone del Mobile 2017

“Un momento unico in cui cultura e sistema industriale diventano punto di riferimento internazionale e modello virtuoso di un’Italia che funziona”  ha commentato il presidente del Salone del Mobile, Claudio Luti  “E’ stata una settimana eccitante” prosegue Luti  “piena di positività e di entusiasmo da parte delle imprese che si sono presentate nel migliore dei modi, degli architetti e dei designer che hanno portato il proprio pensiero creativo, e dei tantissimi visitatori che sono arrivati a Milano per incontrare l’innovazione al Salone e per vivere il fermento della città”

Salone del Mobile

Si sono svolte in contemporanea al Salone del Mobile e del Complemento d’Arredo anche Euroluce e il Salone Satellite. Milano è confermata capitale internazionale del design con la sua capacità di attrarre operatori, visitatori, buyer, designer, giornalisti da circa 165 paesi.

Leggi tutto Leggi tutto

Tappeti: arredare spazi ridotti

Tappeti: arredare spazi ridotti

Tappeti e altri complementi d’arredo aiutano a rendere chic qualsiasi tipo di casa., donando colore, texture e accoglienza.

Intimità e accoglienza sono caratteristiche tipiche delle case piccole anche se, spesso, per chi ci vive, nella quotidianità, sarebbe meglio avere spazi più ampi. Un consiglio importante è sicuramente quello di tenere tutto pulito e in ordine e di trovare uno spazio dove riporre gli oggetti una volta utilizzati. Quando un oggetto poi non piace più o ci si accorge che non viene più usato, liberatevene senza pensarci troppo evitando anche di mettere da parte oggetti solo perché si pensa che prima o poi possano tornare utili.

tappeti a fiori

Con un po’ di creatività è possibile trasformare il piccolo appartamento in uno spazio all’ultima moda. Per andare sul sicuro scegliete come colore predominante il bianco, (soprattutto per le pareti) con dei cenni di colore per quanto riguarda i complementi: cuscini, tende, tappeti. Potete sbizzarrirvi con la scelta del tappeto dato che la base dell’arredamento è neutra. Ciò significa poter scegliere senza troppi vincoli il tappeto che piace di più.

tappeto nero floreale

Ad esempio, per creare un forte contrasto, potete optare per un tappeto nero come il modello Biancaneve 5872-6S28 tessuto in soffice e resistente lana sintetica.

Leggi tutto Leggi tutto

Casa verde

Casa verde

Il verde è il colore ideale se si vuole creare una casa piena di energia ed esuberante. Le tonalità del verde esprimono armonia, sono i toni della natura e del benessere e trasmettono calma e serenità.

tappeti casa

E’ il colore della natura, il punto di incontro tra il mondo della materia rappresentato dai colori caldi, e il mondo dello spirito caratterizzato dai colori freddi. Il verde non appartiene a nessuna della categorie  colori caldi/freddi  ma, per sua natura, si avvicina alla seconda, forse perché richiama alla mente l’acqua, la sensazione di umidità. Nelle favole antiche è il colore dei draghi e dei folletti (creature dei boschi), nelle favole moderne è quello degli alieni (abitanti di altri mondi che per le loro fattezze ricordano gli spiriti e gli elfi  delle leggende nordiche).

tappeti-casa

Nell’arredamento sta molto bene quando è vicino a bianco, giallo, viola, grigio, avorio, beige/marrone e ai colori naturali del legno che richiamano alla mente la natura. Nelle sue varie tonalità (verde-mela, giallo-verde, verde-lime….) è un colore fresco, rappresenta l’equilibrio e l’armonia, stabilità e perseveranza, autorevolezza e autostima. C’è una tonalità di verde adatta ad ogni esigenza: calda o fredda, serena o vivace. Il verde possiede un’energia carica di tensione e, se vivace, ricorda l’estate, quando è delicato si avvicina di più alla primavera. Il verde è un colore versatile per il design d’interni. I verdi primaverili portano calore in una stanza, con toni disponibili sia in sfumature calde che fredde.

Leggi tutto Leggi tutto

Salone del Mobile 2016

Salone del Mobile 2016

Per chi cerca bellezza, il posto giusto dove andare è il Salone del Mobile, da visitare con tanta voglia di stupore! L’immersione deve essere totale per riuscire a captare quello che c’è nell’aria riguardante il mondo del design.

Salone del Mobile 2016 -webtappeti

La prima novità della 55esima edizione sono le linee morbide e sinuose che si notano ovunque, dai divani ai mobili fino ai disegni delle superfici tessili, come i tappeti.  Pensiamo sia legata al “nuovo” modo di vivere e più precisamente al desiderio di vivere in un ambiente confortevole, un rifugio in grado di proteggerci dall’ambiente esterno.

Salone del Mobile 2016 -webtappeti

Un’altra moda in crescita è data dalla voglia di ricreare la dimensione naturale dell’outdoor all’interno della casa con giardini verticali e materiali outdoor usati anche per gli interni (tappeti indoor/outdoor ad esempio ). La dimensione naturale ed ecologica  della casa  acquista un maggior rilievo.

tappeti-indoor-outdoor

Il terzo trend è dato dalla predominanza dei materiali naturali e dei colori soft. Non mancano naturalmente anche tonalità più audaci ma sono proposte come  riflessi immersi in un contesto dalle sfumature molto naturali.

Leggi tutto Leggi tutto

Anticipazioni Salone del Mobile 2016

Anticipazioni Salone del Mobile 2016

Grande appuntamento per tutti gli appassionati di design e arredamento: la 55esima edizione del Salone del Mobile che quest’anno si svolge dal 12 al 17 aprile alla fiera di Rho. Oltre 1300 espositori (circa 70% italiani e 30% stranieri) verranno dislocati su 145.000 metri quadrati e divisi in base alle tipologie  stilistiche: Classico, Design Contemporaneo ed emergenti del Salone Satellite.

Salone del Mobile 2016

Oltre ad essere il riferimento per le novità e le tendenze del design, riesce a trasformare per una settimana la città di Milano nel centro internazionale del settore. Quest’anno ci sarà una nuova sezione della fiera tutta dedicata all’ arredamento di lusso (“XLux” padiglione 3) per marchi del settore come Fendi, Roberto Cavalli, Ferrè, Borbonese, Aston Martin, Lamborghini, Ungaro, Versace. Una forte presenza dei maggiori brand del fashion con alcune proposte in anteprima mondiale.

Salone del mobile 2016

La casa si evolve, influenzata dai cambiamenti socio-economici, tecnologici e culturali. Il Salone del Mobile intercetta i vari trend dal mondo del design, dell’arredo e dell’abitare. E’ proprio all’interno della casa, luogo in cui si vivono le esperienze quotidiane, che si rilevano i cambiamenti. Tra le principali novità ci sarà un’importante mostra intitolata “Stanze. Altre filosofie dell’abitare” che si inaugura il 2 aprile  al Palazzo dell’Arte di Milano e che avrà come protagonista la progettazione d’interni con 11 stanze d’autore, firmate da grandi del design.

Leggi tutto Leggi tutto