Sfogliato da
Categoria: Caratteristiche Tappeti

Tappeti: come riconoscerli

Tappeti: come riconoscerli

Chi ama i tappeti sa come riconoscerli. L’annodatura a mano è il metodo di tessitura più complesso tra quelli tuttora in uso. La qualità di un tappeto annodato a mano è determinata dal numero di nodi per metro quadro: un numero maggiore di nodi indica una migliore qualità. Un tessitore medio può eseguire  circa 3.000 nodi al giorno e un tappeto con un disegno complesso solitamente richiede un’annodatura molto fitta e quindi un lavoro molto intenso. I singoli nodi sono…

Leggi tutto Leggi tutto

Tappeti Aubusson

Tappeti Aubusson

Il tappeto Aubusson, prende il nome dalla cittadina della Francia centrale che, a partire dal XVI sec è stata sede di importanti manifatture di tappeti e arazzi. La produzione di tappeti, in particolare, ebbe il suo massimo splendore nel XVII sec. La particolare tessitura che caratterizza i tappeti Aubusson, il “point plat” (punto piatto), deriva dalla tecnica di lavorazione degli arazzi. Il tappeto veniva tessuto proprio come un arazzo in modo tale che fosse sprovvisto di tutto il pelo: le…

Leggi tutto Leggi tutto

Arredamento Revival con i Tappeti Shaggy

Arredamento Revival con i Tappeti Shaggy

Volete un look contemporaneo e al tempo stesso alternativo per la vostra casa? Provate a dare un’occhiata agli shaggy! Si tratta di tappeti dalle ciocche di vello lunghe e morbide. Il manto, soffice e, soprattutto flessibile, rende il tappeto, anche in tinta unita, particolarmente vivace e porta energia, confort e calore all’ambiente in cui viene collocato. Le origini di questo tipo di tappeto risalgono ai mitici anni 60 e alla funky pop art tanto in voga all’epoca. E’ tornato di…

Leggi tutto Leggi tutto

Caratteristiche dei tappeti: fibre sintetiche e artificiali

Caratteristiche dei tappeti: fibre sintetiche e artificiali

Con le fibre sintetiche e artificiali, che sono state sviluppate in laboratorio grazie ai progressi nel campo della chimica e della tecnologia, si producono tappeti bellissimi e resistenti. In particolare se vengono utilizzati telai meccanici di ultima generazione e altamente specializzati il risultato finale sarà un prodotto esclusivo, minuziosamente rifinito e dai dettagli ricercatissimi. La fibra sintetica più utilizzata nella tessitura dei tappeti è il polipropilene. Si tratta di un polimero termoplastico messo a punto in Italia, nei laboratori del…

Leggi tutto Leggi tutto

Caratteristiche dei tappeti: le fibre naturali

Caratteristiche dei tappeti: le fibre naturali

Qualsiasi tipo di materiale che si riesce a trasformare in filato può essere  usato per creare un tappeto, se poi si aggiungono buon gusto e creatività allora il risultato sarà sorprendente. Ecco un breve sommario delle principali fibre naturali con cui vengono realizzati i tappeti. Il cotone viene usato per la struttura di base, per dare resistenza e versatilità al tappeto. Essendo una fibra ad alta assorbenza il  cotone viene utilizzato soprattutto per i tappeti da bagno e da cucina,…

Leggi tutto Leggi tutto