Categoria: Caratteristiche Tappeti

I tappeti taftati a mano

I tappeti taftati a mano

Copyright Webtappeti.it 2010

Tutti sappiamo che  i tappeti più pregiati sono quelli annodati a mano, tuttavia esiste un altro tipo di tappeti tessuti a mano che non comporta alcun tipo di nodo: i tappeti taftati.
Molto diffusi negli anni ’20 e ’30 del secolo scorso  sono tornati alla ribalta negli ultimi anni proponendosi come un’ottima alternativa artigianale ai più costosi annodati.

La base usata per creare tappeti taftati è un tessuto di tela.
Il manto (o vello) del tappeto taftato può essere di vario tipo: lana, seta, acrilico e altri materiali sintetici con varie combinazioni adatte per ogni tipo di disegno e motivo sia tradizionale sia moderno, oltre che da bambini e da bagno.

I tappeti taftati hanno un aspetto abbastanza simile agli annodati.

Il vello dei tappeti taftati viene creato con un arnese (tipo pistola ad aria compressa) che inserisce a pressione ogni singolo ciuffo fino sul retro della tela. Il tipo di lavorazione è molto più semplice e richiede meno manodopera rispetto a un annodato.

Nel processo di produzione dei tappeti taftati si inizia col tagliare il tessuto di tela della misura e forma desiderati e inserirne i bordi tesi in una specie di cornice.
Il disegno scelto viene proiettato sulla tela sul cui retro se ne tracciano i contorni. Ad ogni area definita del disegno vengono assegnati dei numeri che corrispondono ai colori da usare.
I ciuffi del filato dei colori corrispondenti vengono inseriti sul retro della tela per mezzo di una pistola ad aria compressa e poi assicurati con della colla latex.

I “loops” (piccoli cappi di filato) sulla cima di ogni ciuffo vengono poi tagliati per creare un vello uniforme. Il  retro del tappeto viene poi rifinito accuratamente con della tela di iuta.

Le qualità del tappeto

Le qualità del tappeto

Copyright Webtappeti.it 2009

Avere in casa un tappeto ha talmente tanti vantaggi che è difficile anche preferirne solo uno….

Bellezza: i tappeti personalizzano la vostra casa in modo originale, aggiungendo colore ed espressione artistica, in più aiutano a definire il carattere di una stanza. Quando dovete arredare una casa (o decidete di cambiare l’arredamento) ricordatevi tutto ciò che potete fare con i tappeti che sono vera e propria arte funzionale per il pavimento.

Confort: chi di voi non ha mai provato la piacevole sensazione di camminare a piedi nudi su di un morbido tappeto. Un pavimento di legno o piastrelle può essere bello ed elegante a vedersi, ma non è neppure paragonabile il confort che ci regala un bel tappeto che in più dona alla stanza colore e intimità.

Versatilità: con i tappeti potete creare composizioni, dividere la stanza in aree diverse o unire i vari elementi di un ambiente. Inoltre, la maggior parte dei tappeti può essere spostata e riposizionata facilmente.

Sicurezza: quando usato con il sottotappeto antiscivolo, il tappeto è da considerarsi una superficie sicura, cosa molto importante quando in casa ci sono bambini piccoli o anziani.

Riduzione dei rumori: il rumore in una stanza viene amplificato dalla presenza di superfici dure, se poi si aggiungono radio, stereo, TV e telefoni vari……La presenza di tappeti assorbe e riduce i rumori anche quelli tra un piano e l’altro.

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto. Parte IV

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto. Parte IV

Copyright Webtappeti.it 2009

 

 

E’ piuttosto frustrante dover scegliere un tappeto quando ci troviamo di fronte all’enorme varietà esistente sul mercato al giorno d’oggi, per non parlare della confusione che ci può sommergere quando cerchiamo di mettere a confronto i tappeti annodati a mano con quelli tessuti a telaio o con i tuftati.

La prima cosa da fare è mettere un po’ d’ordine cercando di valutare le caratteristiche che rappresentano la qualità.

Esistono diversi modi per tessere i tappeti e, di conseguenza, vari criteri per valutarne la qualità: il tipo di fibra, la densità e la lunghezza del vello, le finiture e le proprietà artistiche.

 

FIBRE: la lana è sicuramente tra i materiali più pregiati, elegante, durevole e naturalmente più costosa delle fibre sintetiche. Queste ultime presentano, comunque, notevoli pregi quali colori resistenti e facilità di manutenzione, oltretutto sono molto simili alla lana per aspetto e morbidezza.

DENSITA’ DEL VELLO: provate a scavare con un dito tra il vello del tappeto, più difficilmente raggiungerete il fondo significa che più è denso il vello e di conseguenza più pregiato il tappeto. Ricordate che la densità del vello di per sé non è adeguata per valutare la qualità di un tappeto

FINITURE: le finiture, quali particolari bordi, frange o determinati trattamenti, vengono solitamente applicate per valorizzare un tappeto e aumentarne il valore.

PROPRIETA’ ARTISTICHE: sia che si tratti di un tappeto annodato o tuftato a mano o di un tappeto tessuto con telaio meccanico, la qualità e il prezzo sono strettamente correlati alle abilità del tessitore, dei disegnatori e delle case produttrici.

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto. Parte III

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto. Parte III

Copyright Webtappeti.it 2009

 

Mentre il colore ha la funzione di enfatizzare l’ambiente creando un certo impatto, il tipo di tessitura di un tappeto aiuta a migliorare e abbellire una stanza arredata in modo poco creativo.  

La  texture” (o tessitura) si riferisce a tutto ciò che viene percepito dal tatto.

Qualunque oggetto della vostra casa, che sia ruvido, liscio, setoso, ispido…. contribuisce a risvegliare questo senso.

Ad esempio una stanza con un arredamento in cui prevalga l’acciaio, con il pavimento in pietra e la pareti levigate trasmette attraverso il tatto una sensazione di freddezza e solidità. Al contrario le “texture” calde e avvolgenti, come la lana, comunicano accoglienza e comodità.

Combinare le varie “texture” aiuta a equilibrare un ambiente.

Se si bilanciano le superfici fredde come pelle, vetro e pietra con un morbido tappeto, l’effetto è travolgente.

Il calore della lana accompagnato da una parete ricca di colore rende calda e accogliente una stanza poco esposta alla luce del sole.

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto – Parte II

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto – Parte II

Copyright Webtappeti.it 2009

 

Riprendiamo il nostro discorso abbandonato per annunciare la vittoria del premio “Fiducia nell’e-commerce”.

Un consiglio ancora a proposito del colore: se decidete che il vostro tappeto debba avere un ruolo marginale rispetto alle altre componenti dell’arredamento, sceglietelo con un colore di fondo leggermente più chiaro o leggermente più scuro della tinteggiature delle pareti in modo tale da creare armonia fra tutti gli elementi della stanza.

DESIGN

Il disegno di un tappeto è ciò che più di ogni altro elemento rispecchia la vostra personalità. Quindi quello che più conta nella scelta del tipo di disegno, tradizionale o contemporaneo che sia, è ciò che vi trasmette e come vi fa sentire.

I tappeti con disegno decorativo, di solito, aggiungono un tocco di personalità e carattere ad un ambiente, creando un certo stile.

Consiglio: evitate di decorare un ambiente con tappeti di stili diversi, a meno che tra questi esista un’associazione, per forma, colore o tipo di tessitura. Infatti, se abbinati in maniera corretta, i tappeti con disegni complementari, sono perfetti per definire gli spazi di una stanza. Ad esempio in un living potete usarli per creare un’area conversazione e separarla dalla zona pranzo.

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto – Parte I

Fare shopping ..…… alla ricerca di un tappeto – Parte I

Copyright Webtappeti.it 2009

 

Quando decidete di rinnovare la vostra casa con un bel tappeto nuovo, nello scegliere disegno, colore e tipo di tessitura affidatevi al vostro senso dello stile ma non dimenticatevi di porvi prima alcune essenziali domande.

L’ambiente che voglio arredare è formale o informale?

Voglio un tappeto che esprima il mio gusto personale o che sia vicino alle tendenze del momento?

Starebbero meglio colori brillanti o pacati?

Quale forma si adatterebbe meglio?

Con questi interrogativi in mente cerchiamo di esplorare un po’ più a fondo il mondo del tappeto con colori, disegni e tipi di tessitura.

COLORI

Il colore è un mezzo espressivo sfuggente e complesso e, dalla tinteggiatura delle pareti al pavimento, è l’elemento che caratterizza e valorizza (o sminuisce) l’insieme di una stanza.

Se puntate sul tappeto come elemento dominante della stanza, vi consiglio di sceglierne uno con un disegno decorativo dalle combinazioni di colori originali, esclusive. Usate poi, quando scegliete la tinteggiatura delle pareti e gli accessori, quelle stesse sfumature e riportatene gli accenni nelle altre stanze della casa (in particolare in quelle adiacenti) magari con dei tappeti coordinati.

Se invece preferite che il vostro tappeto giochi un ruolo secondario è meglio scegliere tinte neutre e disegni più sobri che facciano da complemento ad altri tessuti presenti nella stanza e all’arredamento.

Le fibre sintetiche

Le fibre sintetiche

Copyright Webtappeti.it 2008

In passato le fibre che venivano utilizzate nella tessitura dei tappeti erano tutte naturali: lana, seta, cotone o altre ricavate dalle piante. Al giorno d’oggi, con più di 100 anni alle spalle di progressi nel campo della chimica e della tecnologia, abbiamo a disposizione un vasto numero di fibre sintetiche che ci regalano tappeti bellissimi e resistenti.

Acrilico. Senza soffermarci troppo sui dettagli tecnici, le fibre di acrilico sono ricavate da un polimero (poliacrilonitrile) creato nel 1941, negli Stati Uniti dalla Dupont Corporation.
L’acrilico è una fibra soffice, leggera e calda come la lana. Pensate che nel settore dell’abbigliamento viene usata come alternativa economica del cashmere!
Le fibre di acrilico si tingono facilmente e mantengono intatti colore e forma anche se vengono strizzate o piegate. I tappeti in acrilico non si scolorano né si rovinano se esposti alla luce solare diretta per lunghi periodi.

Leggi tutto Leggi tutto

I tappeti di lana

I tappeti di lana

Copyright Webtappeti.it 2008

I tappeti in lana sono, senza dubbio, tra i più costosi ma certamente anche tra i più irresistibili e seducenti. Sono molto apprezzati per la loro morbidezza e resistenza e per l’effetto purificante che apportano alla stanza in cui sono collocati.
Le fibre della lana hanno il potere unico di trattenere la polvere e lo sporco trascinati dall’aria attraverso l’elettricità statica. Questo mantiene l’ambiente pulito e senza polvere.

I tappeti di lana hanno anche la proprietà di dare calore alla stanza, non solo per l’effetto che trasmettono ma anche grazie alla fibra, che è un isolante termico, aiutano a trattenere il calore naturale di un ambiente.
Oltretutto tali tappeti sono ignifughi, un’altra preziosa caratteristica. Inoltre ostacolano la crescita batterica in posti umidi e sono atossici e anallergici. Grazie a tutti questi sani benefici che apportano, sono i tappeti perfetti per i bambini.
Ora è possibile acquistare un ottimo tappeto di lana sui siti on line, comodamente da casa e averlo consegnato nel giro di pochi giorni.
Potete scegliere tra manufatti artigianali tuftati a mano in India o tra tappeti tessuti a telaio meccanico. Entrambi necessitano di un’adeguata manutenzione: passate l’aspirapolvere con battitappeto regolarmente, girate il tappeto ogni sei mesi per evitare che solo un’area del tappeto venga continuamente calpestata o sia esposta alla luce solare diretta, pulite le macchie o riparate i danni in breve tempo.
Se ve ne prenderete cura in maniera adeguata sarete soddisfatti del vostro tappeto per parecchi anni.
I tappeti danno personalità e calore ad ogni ambiente della casa, diventando una componente molto importante per le persone che la abitano.

Particolarità del tappeto: il colore

Particolarità del tappeto: il colore

Copyright Webtappeti.it 2008

Il colore è molto spesso determinante nella scelta per l’acquisto di un tappeto d’arredo. Quest’ultimo rappresenta infatti il punto focale dell’intera stanza e se il colore non va bene rischia di rovinare l’armonia dell’ambiente. In più molti considerano, giustamente, il tappeto non solo un pezzo di tessuto da mettere sul pavimento ma un vero e proprio pezzo d’arte.
Nessun artista crea il proprio lavoro senza tenere in considerazione i dettagli del colore, lo fanno gli artigiani che tessono i preziosi tappeti orientali e i designer dei tappeti moderni.
Questi ultimi considerano il colore più importante del disegno stesso del tappeto. Anche il disegno più gradevole può essere facilmente rovinato da un’errata combinazione di colori. Al tempo stesso un disegno povero può essere reso interessante dall’uso di una particolare banca colori. Se pensiamo ad esempio ai tappeti tinta unita, perfetti per certi ambienti, abbiamo un classico esempio di tappeto solo colore e senza disegno.
In generale i tappeti hanno un colore di fondo, detto anche colore dominante e uno o più colori di contorno.

Leggi tutto Leggi tutto

Fibre utilizzate nella manifattura dei tappeti

Fibre utilizzate nella manifattura dei tappeti

Copyright Webtappeti.it 2008

Molte sono le fibre utilizzate per la produzione di tappeti: naturali come lana, cotone, iuta, lino e seta oppure artificiali ( acrilico, polipropilene, nylon, poliestere e viscosa).
Le fibre naturali migliorano in generale la qualità del clima interno, evitano l’accumulo di cariche elettrostatiche e assorbono l’eccesso di umidità per restituirla quando l’ambiente è secco. Tuttavia per le persone che soffrono di allergie sono più indicate le fibre artificiali perché non creano rischi dal punto di vista degli acari.
Vi proponiamo una lista delle fibre più utilizzate.

I colori della lana
I colori della lana

LANA: preferibilmente vengono utilizzate le lane Kork e la lana pettinata o semi-pettinata della Nuova Zelanda ( la migliore in commercio). Questa fibra, che presenta caratteristiche di naturalezza e resistenza, da secoli è considerata la più pregiata. Soffice e calda al tempo stesso rimane la fibra più usata nel mondo del tappeto.

Leggi tutto Leggi tutto